Vaccini, Manifestazione Nazionale per la libera scelta a Roma 10 settembre 2017

Il Decreto Legge Lorenzin sull’obbligo per dieci vaccinazioni è chiaramente illegittimolesivo della libertà di scelta terapeutica sancita dalla Costituzione e non motivato dall’urgenza di epidemie in corso. Tutto l’iter legislativo è stato preceduto ed accompagnato da una campagna mediatica vergognosa che ha sostenuto le menzogne propagate a livello governativo, utili a far leva sulle paure della genteFalse epidemie sono state propagandate e messe in relazione alla scarsa copertura vaccinale. La scienza è stata piegata per sostenere una politica di obbligo vaccinale utile in realtà solo a garantire ingenti profitti alle case farmaceutiche. Tutto ciò mentre tali e tante sono le prove di reazioni avverse causate dai vaccini che dovrebbero indurre in primis proprio il mondo scientifico ad adottare il principio di precauzione in materia di vaccini. Invece nel nostro paese, malauguratamente divenuto capofila mondiale in campo vaccinale, si vuole procedere a vaccinazioni obbligatorie di massa senza che vi siano sufficienti riscontri scientifici sull’innocuità di tali procedure.
I media, ed in primo luogo la RAI, che dovrebbe essere il ‘nostro’ servizio informativo, non solo si sono servilmente piegati alle veline di regime, ma hanno anche oscurato qualsiasi informazione su un forte e diffuso movimentoche è nato spontaneamente nel paese per sostenere la libertà di scelta terapeutica. Ormai non si contano le manifestazioni in tutte le più grandi città italiane che hanno visto scendere nelle piazze migliaia e migliaia di cittadini consapevoli, ma dai mezzi di informazione nemmeno una parola se non per schernire tali realtà, alla faccia anche della libertà di stampa, oltre che di cura.
Noi di Riprendiamoci il Pianeta siamo stati da subito in prima linea per contrastare ed abolire l’obbligo di vaccinazione in Italia previsto dal decreto Lorenzin, ed abbiamo promosso una gran quantità di incontri pubblici e manifestazioni in tante città italiane. Recentemente abbiamo approntato un sito web utile a fornire informazioni ai genitori che volessero scegliere diversamente dall’obbligo  previsto dal decreto vacciniliberascelta.it. Ora è il momento di una manifestazione nazionale a Roma, che porti anche nella capitale la nostra voce di profondo dissenso contro un decreto iniquo. Per questo Riprendiamoci il Pianeta, il collaborazione con il C.Li.Va. Toscana, e con l’adesione di altre associazioni, organizza una Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini per il 10 settembre a Roma, dalle 15,30 alle 19.
In un clima di grande fermento, e perché no, anche di confusione, data dall’effervescenza di un movimento che si sta formando in questi mesi, ci teniamo a sottolineare che la nostra manifestazione non vuole essere controaltre manifestazioni organizzate nello stesso periodo. Semplicemente, proprio per l’eterogeneità delle forze che si stanno schierando in tutta Italia, e che non sempre sono svincolate da interessi partitici poco chiari, noi ci teniamo a ribadire la nostra posizione, non in antitesi, e contro una possibile unità d’intenti, ma per chiarezza politica, ed anche organizzativa. Infatti, noi siamo lontani da ogni formazione partitica, noi siamo per non giungere a nessun compromesso con l’attuale governo e con il decreto Lorenzin, noi siamo per la TOTALE LIBERTA’ DI SCELTA TERAPEUTICA, in ogni campo e non solo sui vaccini. Chi condivide questi intenti è il benvenuto nelle nostre iniziative.

Decreto vaccini: né scienza né coscienza

Qualche giorno fa è stato approvato al Senato il famigerato decreto Lorenzin che introduce in Italia l’obbligo per dieci vaccini, pena l’esclusione dei bambini dai nidi e dalle scuole materne, o l’applicazione di sanzioni e discriminazioni nei confronti dei bambini non vaccinati frequentanti la scuola dell’obbligo.

Molte cose sono state dette in questi mesi al riguardo, e non ho di certo intenzione in queste righe di ripercorrerle tutte, quello che riesce ancora a stupirmi in realtà è l’uso sfrontato, da parte di chi ci governa, della menzogna e del terrorismo psicologico, resi possibili grazie all’asservimento totale del mezzi di informazione.

Se il provvedimento sui vaccini fosse stato motivato da scienza e coscienza, intanto non sarebbe stato emesso come decreto, visto che di sicuro non esistono motivazioni di urgenza, e visto anche, per l’appunto a proposito di menzogne, che non esistono epidemie in atto nel nostro paese. Ma la mobilitazione mediatica, con il coinvolgimento di quelli che dovremmo ritenere scienziati, è stata imponente, e di sicuro è riuscita a coinvolgere i meno informati.

Poi, proprio dal punto di vista scientifico, i vaccini sono imputati da molte ricerche, di essere inquinati da molte sostanze sicuramente tossiche, e dannose, soprattutto se inoculate in un neonato. Così come tantissime sono le segnalazioni da reazioni avverse da vaccini, contrariamente a quello che ci vogliono far credere mediaticamente, dicendoci che i vaccini sono sicuri. Semplicemente non è vero, e ce lo ricordano anche solo i dati dell’AIFA che citano migliaia di casi nel corso di soli due anni.

Con che coscienza ci si potrebbe accingere a costringere a vaccinare tutti i bambini italiani anche solo di fronte a queste migliaia di segnalazioni di reazioni avverse? Ah… dimenticavo lo si fa in nome dell’immunità di gregge, quella balla inventata da non si sa chi, visto che non esistono studi scientifici che convalidino la realtà di questa ‘teoria’. Però, sapete, noi siamo asini raglianti laureati su Facebook, come ci ricorda quel tale che ci vuole convincere a tutti i costi che i vaccini sono sicuri… per cui non abbiamo diritto di parola.

A me basterebbe anche solo il fatto che questo decreto di stampo fascista, e di sicuro effetto sugli incassi delle multinazionali, cozza grandemente contro i diritti garantiti dalla nostra Costituzione e da tutte le convenzioni internazionali là dove parlano di libertà di cura, ma purtroppo c’è anche il fatto che i vaccini, così come sono prodotti, sono in grado di minare seriamente la salute del neonato.

Ci sarebbe da chiedersi il perché, ma per fare questo sarebbe anche necessario avere una coscienza, e a me sembra che chi ci governa difetti un pochettino da questo punto di vista. Per quanto riguarda l’aspetto scienza invece, mi da l’idea che i nostri ministri, supponendo che siano in buona fede, si avvalgano di consulenti che giocano ancora col piccolo chimico, e inesorabilmente con la salute dei nostri bambini.

Né scienza né coscienza quindi in questo iniquo decreto, ma un’imposizione dittatoriale dalle finalità nemmeno tanto oscure in realtà, che vi lascio facilmente immaginare. E pensare che la Lorenzin, anche ieri in televisione, con fare sssssssuadente, gongolando per l’approvazione del decreto sui vaccini, si rivolgeva a coloro che secondo lei sono titubanti perché male informati, o con preconcetti ideologici, invitandoli a comprendere le ragioni della scienza.

Pensa un po’ te invece che io più mi informo scientificamente sulla composizione e la somministrazione dei vaccini, più divento diffidente… In ogni caso, noi di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di resistenza Umana, proprio per amore di scienza e coscienza, abbiamo creato un sito web dal nome vacciniliberascelta.it nel quale cerchiamo di dare tutte le informazioni utili relative ai vaccini.

In questa pagina abbiamo curato tutto quello che può servire al genitore che non vuole vaccinare il proprio figlio, e lo abbiamo messo a disposizione di tutti. Qui potrete trovare una sezione scientifica, una legale e una giornalistica, oltre ad un vero e proprio kit che descrive tutto il percorso da fare nei confronti delle istituzioni. Il sito è, e sarà sempre in aggiornamento, e qui potrete trovare anche i riferimenti per uno sportello telematico al quale rivolgersi per contattare un medico o un legale di nostra fiducia. Da vedere assolutamente.

Sempre noi di Riprendiamoci il Pianeta abbiamo realizzato tante manifestazioni ed incontri nel nome della libertà di scelta terapeutica, anche in materia di vaccini, e giovedì prossimo 27 luglio 2017 organizziamo a Firenze la nostra Fiaccolata Nazionale per la Libertà di Scelta Vaccinale, alla quale aderiscono e partecipano le seguenti associazioni:

CLIVA, Comitato per la Libertà di Scelta Vaccinale,  Genitori del NO Obbligo Toscana,  Genitori del NO Obbligo Emilia Romagna, LOV Liberi dall’Obbligo vaccinale, Medicina Democratica Firenze, Genitori Informati del Mugello, Aretè – Voce in Capitolo, Gruppo FB Per la Libertà di scelta sulle Vaccinazioni Pistoia e Provincia.

Dimostriamo una volta in più ai nostri inutili politicanti la volontà di un popolo consapevole! Fino a quando vorremo sopportare di essere governati da questi esseri dall’incerta umanità e privi di qualsiasi rispetto per la vita? Diamo un futuro sano ai nostri bambini per piacere!

Ah… dimenticavo, grazie Lorenzin, perché con questo decreto sui vaccini ci hai proprio fatto incazzare come non accadeva da decenni, e adesso riempiamo le piazze di continuo.

Che sia finalmente l’inizio della fine della vostra classe politica? E comunque sappi che, parafrasando un antico slogan, Las Multinacionales No Pasaràn!

 

Vaccini, migliaia in piazza, pubblicati i preoccupanti dati AIFA, ma dove sono i giornalisti?

Ieri 3 giugno 2017 sono scese in piazza migliaia e migliaia di persone in tantissime città italiane, per protestare contro il decreto ‘leggermente’ autoritario voluto dalla ministra Beatrice Lorenzin, che prevede l’obbligo per dodici vaccinazioni, pena l’esclusione dalle scuole di ogni ordine e grado. Nessun organo di stampa, o televisione, ha riportato l’avvenimento. Qualche giorno fa, dopo che il Codacons aveva presentato denuncia contro l’AIFA, sono stati pubblicati i dati sulle segnalazioni da reazioni avverse causate dai vaccini negli ultimi tre anni, dai quali si evince che le medesime sono oltre ventunomila, con centinaia di casi gravi, e cinque morti. Nessun organo di stampa, o televisione ha riportato la notizia.

Si capisce anche da queste cose perché l’Italia è al settantasettesimo posto nella classifica mondiale della libertà di stampa, perché forse non esiste. I media si sono schierati compatti nei mesi scorsi a sostegno delle tesi ufficiali sui vaccini, sul fatto che sono assolutamente sicuri, che è giusto renderli obbligatori, senza nemmeno citare ciò che la legge attuale prevederebbe in materia di sicurezza sui vaccini. Spesso poi sono stati organizzati veri e propri agguati mediatici in vari studi televisivi nei quali, con tecniche mediatiche pluri-collaudate, il malcapitato esponente di chi vorrebbe più sicurezza in materia di vaccini, è stato fatto passare come un povero deficiente.

La maggioranza di coloro che vengono definiti no-vax, in realtà non sono contro i vaccini, ma sono in primo luogo per la libertà di scelta terapeutica , cosa sacrosanta sancita dalla nostra Costituzione. Poi sono per il diritto allo studio, altra cosa sacrosanta sancita sempre dalla nostra Costituzione. Infine, chi è sceso in piazza ieri, vuole semplicemente vaccini sicuri, somministrati in maniera intelligente, quando veramente necessari, e non indiscriminatamente, come prevede il Decreto Legge che dovrebbe essere pubblicato a breve. E l’intelligenza nella somministrazione potrebbe risparmiare gran parte delle reazioni avverse segnalate anche dall’AIFA.

Il fatto poi che vengano radiati bravissimi medici solo perché suggeriscono cautele nella somministrazione dei vaccini, con motivazioni che fra l’altro devono ancora essere rese pubbliche a distanza di tempo, mentre criminali comprovati rimangano tranquillamente al loro posto, è una cosa che fa riflettere sull’andamento di questo nostro paese, nel quale sembra che chi ha attitudini criminali, in ogni settore della vita pubblica,  venga tutelato meglio di chi si comporta in maniera onesta e veritiera. Personalmente sono molto stanco della realtà che stiamo vivendo in Italia, grazie ad una classe politica, che oltre a fare solo i propri interessi, pare anche accanita contro il suo popolo, danneggiandolo in tutti i modi.

E come presidente dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana sono oltremodo indignato da quello che sta accadendo nel nostro paese, da tanti punti di vista, ma in particolare da ciò a cui vogliono obbligarci in materia di vaccini, che di fatto fa un enorme regalo a quei ‘benefattori dell’umanità’ che sono le case farmaceutiche, o multinazionali del farmaco che dir si voglia. Per cui dichiaro che d’ora in poi scendiamo in lotta contro le modalità imposteci dal governo, e non ci fermeremo finché non avremo affermato completamente ragionevolezza, vera scienza ed umanità in campo vaccinale, e non solo.

Infatti a questo proposito, consapevoli dei nemmeno tanti velati intenti governativi di colpire in campo terapeutico tutto ciò che sfugge alle grinfie delle multinazionali, a partire dall’omeopatia, per continuare con tutto ciò che propone approcci terapeutici naturali, vogliamo proporre la costituzione di una Associazione per la Libera Scelta Terapeutica, che raccolga, medici, operatori olistici e tutti i cittadini che si riconoscono in questa volontà di libera scelta. L’intento è in primo luogo quello di offrire assistenza, anche legale, ai medici che stanno finendo nel mirino dell’Ordine dei Medici, che se fosse abolito con tutti gli altri ordini ci toglieremmo di torno degli inutili orpelli.

Poi vorremmo fornire assistenza concreta, anche legale, a tutti i genitori che si trovano ora nella necessità di essere tutelati di fronte alle antidemocratiche imposizioni governative, perché devono iscrivere i figli a scuola, e magari non vogliono vaccinarli. Infine vogliamo passare al contrattacco, nei confronti di un governo che pare non avere intenzione di rispettare alcune elementari norme di democrazia sancite dalla nostra Costituzione repubblicana, affermando fino in fondo la libertà di scelta terapeutica in ogni settore medico, anche se questo dovesse togliere, Dio non voglia, profitti alle multinazionali del farmaco.

Non ultimo, stiamo lavorando alla creazione di un archivio online per mettere a disposizione delle persone tutto il materiale utile, e necessario, per muoversi nel settore di cui stiamo parlando, oltre ad una specie di ‘sportello telematico’ della serie l’esperto risponde, per essere d’aiuto a tutti coloro che, sia in materia di vaccini, ma anche di scelta terapeutica, vogliono continuare ad esercitare liberamente i propri diritti.

Cominciamo intanto col partecipare oggi a Bergamo a questa importante iniziativa, denominata La Voce dei Fantasmi che vedrà partecipare danneggiati da vaccino, da uranio impoverito, amianto, sostanze chimiche, e agenti biologici, proprio per dare voce a una categoria che in Italia pare non dovere esistere, una categoria di fantasmi per l’appunto, che è quella dei danneggiati. Dai che è ora di risollevare la testa, uniti si può vincere.

 

Vaccini, resi obbligatori per i giornalisti, al via il ddl

Prima di vaccinare tuo figlio informati

 

Ieri, lunedì 29 maggio dell’ottavo anno dell’Era Fascista, si è manifestato l’ennesimo caso dell’epidemia di cazzate che scrivono i giornalisti in particolare di questi tempi sui vaccini. Sulla Gazzetta di Modena, in cronaca, è apparso un articolo dal titolo Il ritorno del morbillo Modena si scopre a rischio, dove il giornalista, sprezzante del pericolo che avrà corso strisciando tra le corsie dell’ospedale da campo, ci comunica che già cinque sono le persone contagiate.

Ma più che il morbillo, a preoccupare la popolazione, è l’ormai dilagante epidemia che sta contagiando tutti i giornalisti italiani, sia della carta stampata, che radiofonici, nonché televisivi. Il terribile morbo pare sia una forma grave di meningite che blocca i centri del pensiero autonomo, e che porta ripetere forsennatamente la versione ufficiale diramata dal Ministero della Salute, in tema di vaccinazioni, citando l’immancabile Burioni che ci elenca la terribile serie di epidemie diffuse da quei terribili untori dei monatti no-vax, come veniamo definiti in termini sprezzanti noi che cerchiamo semplicemente di usare la giusta cautela nell’approccio ai vaccini.

Qualcuno però deve pur prendersi cura di questi giornalisti, poveretti, che dovranno soffrire le pene dell’inferno, consumati dal morbo. Me li immagino stesi sul loro letto, tutti sudati, verso le quattro di mattina, che balzano di soprassalto gridando: nooooo, devo dire la veritààààà, poi fagocitati dal virus, che trapana inesorabilmente il cervello, li vedo invece ripiombare tra le copertine mormorando: taci che è meglio, che questi fascisti altrimenti ti licenziano. La fase terminale della malattia è caratterizzata dal fatto che l’individuo non si rende ormai nemmeno più conto di come si è ridotto, perché il virus gli ha definitivamente corroso la coscienza.

Per fortuna, in un ospedale da campo di Fantasia, è stato recentemente messo a punto un vaccino sperimentale, che obbliga chiunque a dire sempre la verità. Il farmaco è in fase sperimentale, ma vista la gravità della situazione, non dovremo esitare ad usarlo sulla popolazione giornalistica. Per questo il Consiglio dei Ministri del popolo libero e ragionante, ha emanato d’urgenza il decreto che rende obbligatoria la vaccinazione per tutti i giornalisti di ogni ordine e grado, pena la non ammissione all’uso di qualsiasi tastiera, microfono o telecamera.

Purtroppo quello che sto scrivendo è solo una mia inutile speranza, perché nel mondo reale invece siamo ormai in uno stato fascista, che mente alla sua popolazione, sapendo di mentire, solo per fare gli interessi delle multinazionali, e non solo del farmaco, ma questo è un altro discorso. Visto però che nel paese qualcuno riesce ancora a pensare con la propria testa, nonostante il martellamento rincoglionente dei media, che fa leva solo sulla paura, mettendo bellamente la scienza nel cestino, allora il Gran Consiglio del Fascismo che ci governa, pensa bene di obbligarci per legge a vaccinazioni inutili, e non di rado pericolose. Alla faccia delle libertà costituzionali, sia di cura che di educazione scolastica. E non paghi radiano anche dall’inutile Ordine dei Medici, professionisti di chiara fama, come il dottor Gava e il dottor Miedico.

Però qualcuno ve lo deve pur dire, cari giornalisti, nonché politici e medici compiacenti, il re è nudo, e voi non state mica bene, c’è qualcosa in voi che vi rende alieni alla nostra umanità… non si fa… è brutto… e noi, residuo di una genere umano che vorrebbe essere ancora intelligente, proprio nel senso puro dell’etimo che prevede intelligo come scelgo tra, ci prenderemo cura di voi, impedendovi di continuare a danneggiare questo mondo che sarebbe anche bello, e migliore… senza di voi…

 

Vaccini, dobbiamo fidarci? Oggi arrestati 19 medici e imprenditori farmaceutici

 

Ormai è un ritornello continuo, tacete voi che siete complottisti, la scienza siamo noi, tacete ciarlatani, quello che può sentirsi rivolgere chiunque osi a mettere in dubbio la versione ufficiale che ci racconta che i vaccini non sono dannosi, che sono assolutamente sicuri. Eppure i dubbi sono tanti, sui componenti, sugli effetti, sulla disinformazione che viene fatta, sull’opportunità di somministrarne tanti, e tutti insieme. A qualcuno ogni tanto viene anche in mente che tanto accanimento per obbligare ai vaccini potrebbe anche essere frutto di connivenze poco chiare con le multinazionali farmaceutiche, ma ovviamente sono le solite paranoie da complottisti.

Poi, così… di prima mattina ti arrivano notizie come questa Blitz dei NAS in tutta Italia, in manette 19 medici e imprenditori farmaceutici e ti rendi conto che in Italia, anche quando crediamo di aver raggiunto il limite, in realtà c’è ancora posto più avanti… Madonna che schifo! Ma veramente! Queste per me sono le cose più odiose, quando gli avvoltoi arrivano a speculare sulla pelle della gente, e temo che di questi avvoltoi ce ne siano a stormi che svolazzano attorno alle ricchezze che possono procurarsi a scapito delle nostre vite. Vergogna! E poi è poco, purtroppo questi, finiscono in galera raramente, e di sicuro per troppo poco tempo. Anche se in verità io li lascerei a piede libero, uno, perché l’altro glielo legherei a una bella palla di piombo, mettendoli a lavorare in un’antica solfatara siciliana, che così magari ci scrivono altri capolavori letterari, come Ciaula scopre la luna, invece di rubarci la vita.

Non voglio scrivere altro, perché non è che ho sempre tempo da spendere per seguire quella massa di sciagurati che ci spiegano che quello che fanno è scienza suprema, per il nostro bene, mentre ci fottono terribilmente. Fate voi… riflettete… io continuo ad avere dubbi su come vengono somministrati i vaccini e sulla loro composizione, continuo a dubitare sulla buona fede di chi ci vuole obbligare a farli, ma non ho dubbi sul fatto che se non ci diamo una mossa, e non ci togliamo di torno questa inutile e dannosa classe politica, qui le cose potranno solo peggiorare, perché ci stanno consegnando dalla testa ai piedi nelle mani di quella élite criminale che domina il mondo, distruggendolo. Ragazzi, sveglia, adesso tocca a noi, veramente, il popolo!

 

Vaccini, il dottor Gava, la Manifestazione Nazionale di Milano del 6 maggio 2017

video di Francesco Cesari

In materia di vaccini, e purtroppo non solo, il fascismo anticostituzionale avanza pericolosamente. Dietro al paravento di una supposta scienza, più ‘supposta’ che scienza, si stanno facendo spudoratamente gli interessi delle multinazionali del farmaco, prima ancora che quelli della salute degli italiani. Il dottor Roberto Gava è stato ieri l’altro radiato dall’Ordine dei Medici per le sue posizioni a favore della sicurezza in materia di vaccini. Tutti i mezzi di informazione nazionali hanno dato grande rilievo alla cosa, definendola come il primo medico no-vax radiato dall’Ordine, con la grande esultanza di tanti nostri politici, in primis la Lorenzin. Temo che la Turchia di Erdogan si stia avvicinando a passi da gigante…

Contemporaneamente, e chissà, forse in modo del tutto casuale (?), la Consulta di Stato ha respinto il ricorso presentato da alcuni genitori contro il provvedimento del comune di Trieste in materia di obbligo vaccinale per l’accesso alle scuole da 0 a 6 anni. Insomma, ormai si profila una imposizione totale in materia di vaccini, e fra poco faranno vaccinare anche me, ormai sessantaduenne contro il papilloma virus. A questo proposito scandalose anche le reazioni nei confronti della trasmissione Report, che ha anche solo tentato di fare un po’ di informazione su questo controverso vaccino. In nome di una scienza quanto mai ambigua, più che altro al servizio del potere, specialmente in questo caso, si sta limitando pesantemente, con concrete minacce al posto di lavoro, chiunque osi mettere in dubbio, e con ragione, i dogmi di fede statali. Gravissimo! E la cosa ancor più grave è che gran parte della popolazione italiana dorme, chattando col telefonino.

In uno dei paesi con la politica più corrotta del mondo, con una corruzione nel campo della sanità che secondo Transparency ci costa sei miliardi all’anno, dove i mezzi di informazione appartengono a pochissimi gruppi di potere collusi con la politica, e la libertà di stampa è al 77° posto al mondo secondo la classifica di Reporters sans Frontieres, che vede l’Italia dietro a paesi come il Lesotho, la Tanzania e il Senegal, ci viene chiesto di credere a tutti costoro che ci dicono che i vaccini sono sicuri. Non importa se da molte parti si alzano dubbi, non tanto sulla pratica vaccinale, ma proprio sulla loro sicurezza, sulla loro composizione, e sull’informazione, che non viene fatta per niente dal personale sanitario che dovrebbe tutelare la salute dei cittadini, in particolare dei bambini.

Bé, noi di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana qualche dubbio al proposito continuiamo ad averlo, e lo manifestiamo, e vogliamo discuterne, facendo informazione. Per questo abbiamo già organizzato una Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini a Modena il 1° aprile 2017, e ne stiamo organizzando un’altra a Milano per il 6 maggio 2017. Noi non siamo contro i vaccini a priori, siamo perché si faccia veramente chiarezza sulla loro composizione, sulle reazioni avverse possibili, sui danni da vaccino, e si faccia vera informazione alle famiglie, perché sappiano che cosa comporta veramente vaccinare i loro figli, ed in ultima analisi possano scegliere. Al di là di interessi politici, o economici delle multinazionali.

Noi stiamo col dottor Gava, (leggete qui il suo comunicato stampa) che da sempre si è battuto per queste cose, e NON CONTRO i vaccini, noi stiamo con la nostra Costituzione che garantisce la libertà di cura. E poi, dai gente… smettiamo di votarli questi politici, non vi sembra che abbiano già abbastanza rovinato questo martoriato paese?

Dulcis in fundo, guardate che cosa diceva Grillo giusto dieci anni fa sui vaccini, fate vobis…

 

 

Vaccini, scie chimiche, guerra… Messaggio alle Forze del Male

A voi che fate il male con consapevolezza e ne traete piacere. A voi che operate alacremente per imbruttire questo mondo e renderlo degno del vostro odio. A voi che giocate con l’esistenza dei popoli per i vostri meschini interessi. A voi che guerra, fame, droga e morte, importano solo come occasioni di guadagno. A voi che parlate di governance, prodotto interno lordo, finanza e ve ne fregate della miseria delle persone. A voi che con i vostri aerei bianchi state intossicando i cieli, la terra, l’acqua e tutte le creature. A voi che inoculate veleni ai bambini fin dalla nascita, per poi riempirli di violenza con i vostri orridi giochi. A voi che usate ogni mezzo per rendere volgare la vita sulla terra. A voi che volete trasformare il nostro DNA. A voi che studiate alimenti che ci rendano più animali. A voi che operate oscuramente per modificare le coscienze. A voi che volete distaccare le anime dai corpi, per usarli a vostro piacimento. A voi che fate belli i vampiri. A voi che vi nutrite dell’avidità stessa. A voi che non siete nemmeno di questo pianeta e ci guardate come cibo. A te che tradisti i tuoi compagni per denaro e sete di potere, e che oggi ci presenti un’improbabile rete di amore, mentre agisci la più crudele delle magie. A te che ti mostri col volto del buono, che parli dei Maestri, degli Angeli del Sole, ma che hai il cuore del rettile, anzi, del rettiliano. A voi che con Segreti e Poteri volete ingannare coloro che cercano la Luce. A voi che volete precipitare, ora, il pianeta nel gorgo e nell’abisso. A tutti voi insomma, che marciate dietro le oscure bandiere del Male, cosmico e planetario, voglio dire che NON CE LA FARETE!

Non ce la farete perché la vita è più forte della morte che voi incarnate. È più forte un fiore, con il suo colore e il suo profumo, del vostro rachitico cervello, ossidato dalla cattiveria. È più forte il sorriso di un bambino, coi suoi occhi di luce, della perfidia subdola del vostro sguardo. È più forte il Sole, che volete oscurare con i vostri mezzucci da impotenti. È più forte la verità, della stupida arroganza che mostrate nei vostri alieni telegiornali, portatori di menzogna. È più forte la compassione, lontana da voi mille miglia, della secchezza del vostro cuore, che non sente altro che la propria voracità. È più forte il mare, che sopporta con pazienza i vostri affronti, e che alla fine ripulirà tutto. È più forte l’aria che respiriamo, che voi volete adatta ai vostri polmoni senza vita, sporcandola con sostanze che gradite così tanto. È più forte la bontà di chi aiuta un fratello in difficoltà. È più forte la cura di una madre. È più forte l’amore di due adolescenti che si affacciano alla vita. È più forte un falchetto che impara a stare al vento. È più forte il vento, che soffia nella foresta. E sono più forti gli alberi, che si nutrono di luce. È più forte la bellezza di ciò che abbiamo saputo costruire nei millenni, per adorare il divino e custodire la vita. È più forte quello che hanno scritto i poeti per cantare la gioia, e il dolore. È più forte la bontà di chi dedica se stesso a curare i suoi fratelli. È più forte la verità che unisce i cuori amici. È più forte l’illusione che sospinge i nostri occhi a cercare ancora meglio. È più forte il pullulare della vita di sabato pomeriggio nel centro delle città, coi ragazzi che si muovono a gruppi incontro all’esistenza. È più forte tutto questo solo perché è umano, ma in fondo, che ne sapete voi dell’umanità?

Questo è il nostro pianeta, degli umani, ignoranti e stupendi, imperfetti e possenti, ancora alla cerca di pace nella vita, che con i loro limiti consentono a voi di giocare nell’ombra, ma, ancora, questo è il nostro pianeta, e questa è la nostra vita, ed è per questo che non ce la farete. Non piegherete la vita alle vostre miserie. La Geenna vi attende, persi Fratelli delle Tenebre, che avete dedicato le vostre vite solo a voi stessi e a resistere a ciò che è buono. Un nuovo mondo sta venendo e non ha posto per l’inganno che distrugge. Il nuovo mondo è fatto di Fuoco, e questo Fuoco non consente un odio così grande. Il Fuoco che viene è un archetipo di vita e già scorre nelle vene della terra. Per questo tanto vi affannate a diffondere tenebre e gas velenosi nell’aria e nei cuori, perché temete la vita che si avvicina. Nonostante il vostro impegno, sono sempre di più i cuori di coloro che si volgono alla luce e desiderano la pace. State certi, vinceremo, perché vincere stavolta vorrà dire qualche cosa. L’Antico dei Giorni ha rivolto il Suo sguardo alla Bianca Torre e i cuori hanno risposto alla chiamata.

E voi, umani, non cedete allo sconforto, grandi sembrano le forze da affrontare, ma sono niente a confronto dell’Amore. Che le vostre vite quindi siano degne dell’Amore. Imparate a scivolare lievi sulle acque delle vostre afflizioni e delle vostre paure, non c’è niente che l’Amore non possa curare. Non crediate però che questa affermazione sia superficiale, perché troppe volte, anche in chi cerca la Luce, la bocca è piena di parole, ma la vita non le conferma. Partite dall’accettazione di voi stessi, cercate di capire che la perfezione non esiste e che si impara ad amare con fatica, a piccoli passi, affrontando le pochezze quotidiane, che tanto poche poi non sono, perché mostrano la cima della pianta che noi siamo. La nostra umanità è fatta di luci e di ombre, di bellezza e avvilimento, di giustizia e di soprusi, questa è la nostra storia. Il conflitto guida il nostro cuore, e nella tensione noi cresciamo. La sofferenza ci accompagna, assieme alla fatica, ma la luce di tutto il bello, il buono e il vero di cui siamo capaci, non manca di trapelare dalle crepe della nostra coscienza. Fratelli, è tempo di cambiare e di fare un passo avanti, anche se in salita, sul sentiero che ci guida verso la comunione. Non temete di affermare la grandezza di questo tempo che viviamo, è compreso nell’Amore, e voi, Fratelli delle Tenebre, state attenti al Fuoco che, anche se non si vede, ormai è qui, in mezzo a noi, e riscalda le nostre membra.

 

Vaccini, autismo e la manifestazione di Modena

Il Convegno

 

È per me impressionante vedere quante forze filo-governative vengono schierate in quella che ormai si configura come una vera e propria battaglia di democrazia per libertà di scelta sui vaccini. Giornalisti televisivi e non, presunti scienziati, show man di ogni genere, testate di moda e femminili, tra un consiglio sulla cellulite e uno sul tacco, tutti si stanno prodigando in una violenta campagna pro-vaccini.

I dati che emergono sono in realtà preoccupanti, e si evidenziano alcuni nodi che segnalano la deriva autoritaria di un paese come il nostro che già non gode di ottima salute dal punto di vista democratico. In primo luogo l’imposizione della scelta vaccinale è una gravissima violazione dei dettami costituzionali, che garantiscono la libertà di cura. Gli argomenti che vengono utilizzati per avvallare questo scivolamento di stampo fascista, sono relativi alla necessità di tutelare la salute della popolazione, che verrebbe messa a rischio da chi non si vaccina, minando l’immunità di gregge. Inoltre, vengono da tempo strombazzate presunte epidemie devastanti che colpirebbero la popolazione italiana, magari proprio a causa di persone non vaccinate.

Il fatto è che, secondo i dati a disposizione, non siamo mai stati in presenza di nessun tipo di epidemia, né di meningite, né di morbillo, per cui possiamo considerare che l’unico vero effetto di queste menzogne usate per terrorizzare la popolazione sia stato quello di spingere masse di persone a vaccinarsi inutilmente, con grandi profitti da parte delle multinazionali del farmaco. Guardare sempre cui prodest… nelle azioni dei nostri disinteressati politici!

Non ho intenzione in questa sede di essere esaustivo sull’argomento, ma Santo Dio, mi sembra che ci siano sufficienti motivi per avere qualche dubbio, non tanto magari sull’utilità in sé dei vaccini, quanto piuttosto sull’uso indiscriminato e commerciale che in effetti se ne fa, e se ne vuole sempre più fare. Perché imporli in condizioni ordinarie, e non di emergenza sanitaria?

A parte il fatto, che se abbiamo un minimo di memoria, possiamo anche ricordare come in passato, epidemie come quella dell’influenza aviaria, siano state proclamate, senza alcun fondamento, generando terrore nella popolazione italiana e mondiale, scelta che, ancora una volta portò non pochi profitti alle multinazionale del farmaco, che solo in Italia poterono vendere 150 milioni di vaccini, rimasti poi inutilizzati, ed in seguito riciclati come normali vaccini influenzali. E intanto il popolo paga…

Nessuno informa i genitori del bambino che va a vaccinarsi, dei reali rischi che corre con l’inoculazione del vaccino. E questi rischi non sono ipotesi da complottista, ma sono anche citati nei bugiardini dei vaccini. E lo comprovano le centinaia di risarcimenti per danno da vaccino riconosciute dallo stato italiano, e le altre migliaia di casi, in aumento, segnalati, o in attesa di giudizio.

Nessuno informa i genitori del fatto che il bambino potrebbe anche essere immune naturalmente per la malattia per la quale sta per vaccinarsi, e che basterebbe un semplice esame per certificarlo. Nessuno informa del fatto che in certi casi il virus attenuato del vaccino può essere causa della malattia, e di un eventuale diffusione di contagio. Nessuno informa del fatto che il vaccino potrebbe non immunizzare, e comunque, nel migliore dei casi, immunizza solo per qualche anno, Nessuno poi cita di sicuro le analisi indipendenti che certificano la presenta di contaminanti all’interno dei vaccini, come le nanoparticelle di metalli rilevate dai coniugi Montanari con le loro ricerche.

Quello che si fa, di solito, è definire ciarlatani tutti coloro che presentano analisi alternative a quelle inesistenti delle ditte farmaceutiche, e alle altrettanto inesistenti garanzie offerte dal Ministero della Salute. Ma se i vaccini sono così utili e sicuri, perché invece di far firmare il consenso ai genitori, non si fa firmare una certificazione al ministro della salute, che risarcisca personalmente la famiglia in caso di danni da vaccino? Perché vedete, in ogni caso, siamo sempre noi a pagare. Noi quando dicono di darci gratis i vaccini, noi che paghiamo per i risarcimenti, noi che paghiamo anche chi dovrebbe tutelare la nostra salute, invece di quella delle ditte farmaceutiche. Avremo almeno il diritto di scegliere se volerli o no questi vaccini?

L’ultima che ho letto proprio pochi minuti fa, è quella che afferma che le ricerche dei coniugi Montanari sono delle bufale, perché è normale che ci siano nanoparticelle ovunque. Mi sa che deve essere qualcuno di quelli che dicono che gli inceneritori fanno bene alla salute, che le scie chimiche non esistono e che gli OGM risolvono il problema della fame nel mondo. Vogliamo renderci conto che esistono interessi mondiali che operano contro il bene dell’umanità, che se ne fottono della nostra salute e di quella del pianeta? Perché dobbiamo sottostare alle loro esigenze senza nemmeno il diritto di fiatare?

Ieri poi si è celebrata la giornata dell’autismo, e non ho potuto evitare di sentirmi triste e deluso. Triste perché il fenomeno è in aumento esponenziale in tutto il mondo, deluso perché, per l’ennesima volta, l’ennesimo ‘lampadario’ della scienza è sceso in campo per rassicurarci sul fatto che non esiste correlazione tra autismo e vaccini. Chissà perché però, quando vedo un supposto luminare in televisione rassicurarci su qualcosa, mi vengono in mente i cardiologi modenesi che operavano al cuore gente sana, oppure il caro vecchio Poggiolini con i suoi puff pieni di soldi, o magari quell’altro luminare, ed è notizia di questi giorni, che ha rotto il femore a una signora tanto per esercitarsi. E mi viene in mente anche il rapporto di Transparency Italia, che ci informa che nel 37% delle ASL italiane vi è corruzione, o magari il fatto che Big Pharma sia sotto inchiesta in diversi paesi per aver corrotto medici, politici, agenti di commercio, cliniche, ospedali, e tutta la compagnia cantante.

Allora faccio due conti e penso che forse, se vedo i politici fare delle scelte che favoriscono gli interessi delle multinazionali, è lecito che la mia mente si interroghi a fondo sui veri motivi delle scelte che vogliono impormi. In ogni caso, non nego che ho dei pregiudizi, e che se devo scegliere se dare fiducia al ‘lampadario’ di turno, o alla mamma che mi racconta di suo figlio che è diventato autistico dopo le vaccinazioni, dò fiducia alla mamma. E certamente sarà anche un caso che negli Stati Uniti si sia passati nel giro di poco tempo da un caso di autismo ogni diecimila bambini a uno ogni sessantotto, ma sembra strano che a nessuno dei nostri governanti, o medici, venga il sospetto che ci possa essere una correlazione tra l’introduzione delle vaccinazioni di massa e l’aumento esponenziale dell’autismo.

Bé… devo dire che come presidente dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana, assieme ai miei compagni di associazione, qualche dubbio ce lo siamo fatto venire, ed è per questo che per sabato scorso, 1° aprile 2017, abbiamo organizzato a Modena una Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini, con annesso Convegno, che ha visto la presenza di relatori qualificati, ma soprattutto interessati alla salute dell’umanità.

La manifestazione ha visto sfilare in modo pacifico e gioioso, per le vie del centro di Modena, centinaia di persone, fra le quali tantissimi bambini, che hanno ribadito il loro no alla legge regionale di obbligo vaccinale per accedere al nido e alla scuola materna. Caro Bonaccini, e caro PD, questi di sicuro non vi voteranno alle prossime elezioni, e vi garantisco che molti altri seguiranno. Il convegno poi, che ha visto pieno ‘murato’ il teatro Sacro Cuore, ha inchiodato alla sedia le centinaia di persone presenti, dall’inizio alla fine, attentissime alle argomentazioni, e alle esperienze, dei bravi relatori che si sono succeduti sul palco.

Dopo la mia introduzione, come presidente di Riprendiamoci il Pianeta, sono intervenuti il dottor Massimo Pietrangeli, pediatra allergologo ed omotossicologo che ci ha parlato dell’importanza di una informazione puntuale, corretta, completa e indipendente, per una scelta libera e più consapevole. Poi Alessandro Lippo ci ha parlato dell’autodeterminazione in ambito vaccinale. Federica Santi, autrice del libro Non Vivo in una Bolla, ci ha raccontato l’esperienza della sua famiglia, dopo che il figlio Nicola ha contratto l’autismo in seguito alle vaccinazioni. Il dottor Dario Miedico, medico legale a nome di Medicina Democratica – Movimento di Lotta per la Salute, ci ha parlato delle vaccinazioni tra scienza e diritto. Infine Ana Diana Demian, di Genitori del No Emilia Romagna, ci ha illustrato il ricorso che questo gruppo di madri ha fatto al TAR regionale.

A fronte dell’arroganza e dell’inconsistenza delle tesi ufficiali a sostegno delle vaccinazioni indiscriminate ed obbligatorie, abbiamo potuto sentire argomentazioni valide e scientifiche a sostegno della cautela in materia vaccinale, ma soprattutto abbiamo potuto sentire tutti la profonda umanità, il coinvolgimento e la responsabile consapevolezza, sia dei relatori che del pubblico presente in sala. Era dal 1969 che non mi emozionavo in questo modo per una manifestazione! Vedere tante persone consapevoli unite dall’intento di difendere la vita e l’umanità, in un contesto nel quale la logica del profitto è l’unica a prevalere, è veramente confortante, e anche se la lotta per la liberazione dai parassiti che ci governano sarà senz’altro ancora lunga, fa ben sperare in un futuro amministrato da un’umanità consapevole.

La tutela della vita dovrebbe essere al primo punto del programma di ogni partito politico, cosa che assolutamente oggi non è, ma non preoccupatevi, o voi che volete governare i popoli come antichi imperatori, il risveglio dell’umanità è in atto. Ci vorrà di sicuro ancora del tempo, ma rassegnatevi, questa umanità non mollerà mai, e alla fine l’amore per la vita trionferà, a dispetto dei vostri profitti, guerrafondai e distruttivi.

 

Manifestazione Nazionale e Convegno per la Libertà di Scelta sui Vaccini

Manifestazione Nazionale e Convegno per la Libertà di Scelta sui Vaccini

 

Ciao a tutti,

facciamo appello alla partecipazione alla Manifestazione Nazionale e Convegno per la Libertà di Scelta sui Vaccini – Modena, 1 Aprile 2017, sarà un evento importate, partecipiamo numerosi per far sentire la nostra voce in un momento così difficile per la nostra sopravvivenza e la nostra libertà.

Info utili per Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini – Modena, 1 Aprile 2017 

Questa manifestazione è organizzata dall’Associazione Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana (RIP).

Per garantire la sicurezza dei partecipanti, e per una corretta documentazione della manifestazione, è stato formato un Servizio d’Ordine Interno, e una Squadra di Reporter che effettueranno riprese fotografiche e video.

La manifestazione è animata da intenti non violenti. Per questo motivo, da parte dei manifestanti non saranno ammessi, né tollerati, comportamenti non aderenti a tale intento. Inoltre, non saranno ammessi slogan non condivisi da Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana (RIP).

Chiunque avesse un comportamento violento di qualsivoglia natura, atteggiamento inopportuno e di dubbio decoro, verrà immediatamente isolato e allontanato dal corteo per mezzo del nostro Servizio d’Ordine Interno, che sarà riconoscibile grazie a delle specifiche pettorine colorate.

Nel caso in cui si creassero delle situazioni di tensione, o qualcuno avesse un comportamento scorretto, si raccomanda ai partecipanti di non raccogliere alcuna provocazione, ma di avvisare tempestivamente il nostro Servizio d’Ordine.

Durante la manifestazione e il convegno, al fine di garantire una corretta informazione e una buona documentazione, sarà operativa una Squadra di Reporter, facilmente identificabili perché provvisti di un cartellino di riconoscimento.

Programma completo della Manifestazione e Convegno:
http://riprendiamociilpianeta.it/manifestazione-nazionale-la-liberta-vaccinale-organizzata-riprendiamoci-pianeta-1-aprile-2017-modena/

Manifestiamo con gioia e risoluta fermezza nel rispetto reciproco.

LA LIBERTÀ DI CURA – NON CEDE ALLA PAURA

Riprendiamoci il Pianeta!

Per informazioni: info@riprendiamociilpianeta.it

Parcheggi ed info per raggiungere Concentramento Corteo Manifestazione c/o Largo Garibaldi – Modena e Convegno c/o Teatro Sacro Cuore, Viale Storchi, 249 – Modena

Parcheggio scambiatore Parco Ferrari – Via Emila Ovest
Vedi qui il tragitto a piedi verso Largo Garibaldi: https://goo.gl/94RtD9
Vedi tragitto a piedi verso il Convegno – Teatro Sacro Cuore – Viale storchi 249: https://goo.gl/XIJ8bF

Parcheggio di Piazza Giovani di Tien An Men vicino alle Piscine Comunali di via Dogali
Vedi qui il tragitto a piedi verso Largo Garibaldi: https://goo.gl/ooelsI
Vedi tragitto a piedi verso il Convegno – Teatro Sacro Cuore – Viale storchi 249: https://goo.gl/QYa2ye

Dalla Stazione ferroviaria di Modena – Piazza Manzoni
Vedi qui il tragitto a piedi verso a Largo Garibali: https://goo.gl/JPbGbI
Vedi tragitto a piedi verso il Convegno – Teatro Sacro Cuore – Viale storchi 249: https://goo.gl/VHXSzT

Slogan Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini – Modena, 1 Aprile 2017

1. IL RISPETTO DI UN DIRITTO – NON SI SCAMBIA COL PROFITTO

2. IMMUNITÀ DI GREGGE – L’IPOTESI NON REGGE

3. NON VINCERÀ CHI OSCURA – LA LIBERTÀ DI CURA

4. VACCINO CHE NON NUOCE – MOSTRATECI LE PROVE

5. VACCINI PER LA MASSA – COSÌ BIG PHARMA INGRASSA

6. LA LIBERTÀ DI CURA – NON CEDE ALLA PAURA

7. CENTO MILIARDI ALL’ANNO – CHE IMPORTA SE FA DANNO

8. NON DÀ PROVE CHI IMPONE – OGNI VACCINAZIONE

9. BAMBINI NEL MIRINO – OBBLIGO DI VACCINO

10. GIÙ LE MANI DAI BAMBINI, DATE PROVE SUI VACCINI

11. SE C’È RISCHIO DI ERRORE – DECIDE IL GENITORE

12. OGGI LA VACCINAZIONE – NEGA LA COSTIZUZIONE

13. DIRITTI UMANI NON CONTANO NIENTE – LASCIANO IL PASSO ALL’ESAVALENTE

14. RICERCA CONTROVERSA – MA L’OBBLIGO IMPERVERSA

15. IL RISCHIO IN CUI SI INCORRE – NON LO POTETE IMPORRE

16. COMBATTIAMO UNA PARTITA – AL SERVIZIO DELLA VITA

 

Vaccini, Manifestazione Nazionale di Riprendiamoci il Pianeta a Modena 1° aprile 2017

C’era una volta l’articolo 32 della Costituzione… e adesso non c’è più!

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. A parte tanti altri casi che potrebbero essere citati, di sicuro questo articolo non esiste più, perlomeno nella mente dei nostri governanti, e nello specifico, in quella dei dirigenti del Partito cosiddetto Democratico.

Pare che la materia ‘vaccini’ sia riuscita a sconvolgere l’assetto democratico di questo nostro bel paese. Il partito che fu di Gramsci, Togliatti, Longo e Berlinguer, come recitava uno slogan della mia giovinezza, nato a Livorno nel 1921 per difendere le condizioni di vita delle classi popolari, è ora quello che maggiormente si sta accanendo contro quel poco di diritti che cento e passa anni di lotte popolari erano riusciti a strappare ad un sistema, che dire scarsamente democratico è un eufemismo.

Gli venisse mai un poco di vergogna… ma non credo proprio, perché questi hanno la faccia come il carburo, e stanno riuscendo a trasformare la menzogna in verità e la verità in menzogna, o bufala, come si preferisce dire al giorno d’oggi. Ecco quindi che tutta la popolazione italiana, da qui agli anni a venire, dovrà essere punzecchiata a dovere, anzi soggetta a vaccini, scusate, per il bene supremo della nostra salute. O magari di quello dei profitti delle multinazionali? Poco importa, l’importante è obbedire.

E allora, tu popolano ignorante, che non sei mica tanto scienziato, come quelli che ci governano, devi obbedire, punto e basta. Non importa se ti viene qualche dubbio sui vaccini, se magari risulta che vengono usate sostanze tossiche nella loro composizione. Non importa se le multinazionali del farmaco non sono tenute a certificare in nessun modo la qualità dei loro prodotti. Non importa se qualche scienziato un po’ troppo zelante ha analizzato decine e decine di questi vaccini trovandoli TUTTI contaminati da nanoparticelle di metalli, che possono produrre gravi danni alla nostra salute.

Non importa se si registrano sempre più reazioni avverse alla pratica dei vaccini, e se l’autismo, in tutto il mondo ‘vaccinato’ è in crescita esponenziale, sono ovviamente dati falsificati da qualche complottista ‘bufalaro’. Mah… gli venisse mai qualche dubbio ai nostri democratici governanti, che ci vogliono così bene da pretendere per noi l’immunità di gregge, ma invece no! Tranquilli, non ci sono problemi, i vaccini fanno bene! Ma chi lo dice? La scienza… e la scienza siamo… loro! Per cui non importa se tu hai dei dubbi, loro ti obbligano a non averli, altrimenti tuo figlio non può andare alla scuola materna o al nido. Tanto per garantire il diritto all’educazione nel nostro paese, oltre a quello della libertà di cura.

Bé, a noi di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di resistenza Umana, e mi sa anche a tanti altri, qualche dubbio ci è venuto, e vorremmo semplicemente vederci chiaro. Pensate che bella cosa sarebbe se lo stato, invece di obbligarti a fare gli interessi delle multinazionali, spendesse due lire, ma proprio due, nel fare qualche ricerchina per verificare se questi benedetti vaccini sono proprio così sicuri, e se fanno veramente quello che dicono di fare, visto che in tanti esprimono opinioni diverse, suffragate anche da dati scientifici. Ma no… questi dati sono bufale, mentre i dati delle multinazionali non li vediamo.

Noi però non accettiamo questa illogica logica dell’arroganza e della prepotenza, e il 1° aprile scendiamo in piazza, a Modena, dove sfileremo per le vie del centro, per poi confluire in un teatro dove terremo un convegno per approfondire la discussione sulla realtà dei vaccini. In definitiva noi vogliamo sostenere la libertà di scelta vaccinale, e stimolare le istituzioni verso un comportamento veramente scientifico, e non solo vantato a parole, come quello a cui purtroppo stiamo assistendo da troppo tempo. Insomma se le persone vogliono vaccinare i loro bambini che lo facciamo, ma che possano avere la garanzia che quello che stanno inoculando ai loro piccoli è veramente innocuo e sicuro.

Se sei per garantire questa libertà di scelta, e questa serietà scientifica, unisciti a noi il 1° aprile a Modena, e avrai modo di sentire ragionamenti e dati che di sicuro non sentirai in televisione, e non leggerai sui giornali. Di seguito il link utile ad avere tutte le informazioni su questa giornata:

Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta sui Vaccini, Modena 1° aprile 2017